Pà Meisnar - Albergo Diffuso Sauris

Gli alloggi della casa

Pa Meisnar

Pa Meisnar si trova a Sauris di Sopra, a pochi metri dalla reception.

E’ un tipico edificio in pietra edificato alla fine del 1700.  Nel 1986 l’edificio è stato sopraelevato di un piano, come testimonia una incisione sulla massiccia trave di colmo del tetto.

Il primo proprietario

Pa Meisnar nella lingua saurana  significa “Casa del sacrestano”. Fu il primo proprietario Costante Petris a denominare la casa Pa Meisnar , probabilmente  per ricordare il nome della sua precedente abitazione, dove probabilmente un tempo aveva vissuto il sacrestano del paese.

Costante, come molti altri a quel tempo, emigrò in America in cerca di fortuna e non fece più ritorno a Sauris. La casa  venne acquistata da  Costantino Petris, agricoltore, che vi abitò con i suoi figli fino al terribile terremoto del 1976, che la danneggiò tanto da essere inabitabile.

Dopo il terremoto le strutture dell’edificio vennero consolidate, tuttavia nei successivi decenni, l’edificio rimase tristemente inutilizzato.

La scoperta di Pa Meisnar

Quando vidi Pa Meisnar per la prima volta, la casa si presentava come un edificio triste e decadente. Con la mia fantasia da architetto immaginavo come trasformarla per dargli una nuova vita. Decisi di acquistarla e ristrutturarla, condividendo l’impegno con mia moglie Sandra.

I lavori di ristrutturazione

Durante i lavori abbiamo posto particolare attenzione alla valorizzazione di tutti gli elementi di pregio, in modo da far riemergere il passato dell’edificio. Al secondo piano abbiamo deciso di mantenere le originarie travature ottocentesche e abbiamo recuperato alcune porte in legno.  Alcuni degli arredi sono ricordi di famiglia, altri sono stati da noi progettati e personalizzati.

Mia moglie, appassionata di lavori manuali, ha realizzato alcune decorazioni con rami di larice e carta pirkka. Inoltre, facendosi aiutare da una zia ha confezionato tutte le tende e gli elementi tessili della casa.

I quadri appesi alle pareti degli alloggi, sono fotografie che ho scattato durante le mie escursioni naturalistiche e raffigurano i fiori da cui hanno preso il nome gli alloggi: Giglio, Iris e Genziana.

Storia recente

Conclusi i lavori di ristrutturazione, nel 2007 i tre alloggi sono entrati a far parte dell’Albergo Diffuso di Sauris. Nello stesso anno, assieme ad altri 8 soci ho fondato la cooperativa che gestisce l’Albergo Diffuso Sauris, della quale sono stato il primo Presidente. Ruolo che sono ritornato a ricoprire dalla fine del 2015.

I proprietari: Sandra e Renzo Carniello

Pordenonesi di nascita, arrivati a Sauris come turisti, ci siamo subito innamorati di questo borgo autentico che emana storia, cultura e tradizione. Da subito abbiamo apprezzato la dimensione umana del borgo, la sua autenticità e il rapporto cordiale e amichevole con la gente del posto.

Colpiti dal fascino che il paese emana in tutte le stagioni e con qualunque situazione meteorologica, circa 20 anni fa,  abbiamo deciso di acquistare una casa a Sauris di Sopra per trasformarla nel nostro buen ritiro e dove, in alcuni periodi dell’anno, svolgiamo anche  la nostra professione di architetto.

nostri figli Vera, Bruno, Irene e Lidia hanno trascorso a Sauris molta della loro infanzia; qui hanno instaurato amicizie sincere e, vista la piccola dimensione del borgo, hanno sviluppato autonomie che in città non sarebbe stato possibile acquisire.

Renzo: mi piace tutto quello che è naturale (fiori, piante, animali, …), che amo fotografare durante le mie passaggiate. Sono un appassionato di storia, in particolare quella altomediovale.  Amo molto la musica, in particolare jazz e swing, suono il sassofono baritono all’interno di una  Big Band.

Sandra: appassionata di cosmesi naturale, amo produrre sapone, oleoliti, e creme. Ho avuto la fortuna di sopravvivere al cancro, da allora ho incominciato a praticare  pilates, corsa e canoa: attività che adoro fare a Sauris.

X