Pan Frakasch - Albergo Diffuso Sauris

Pan Frakasch

Pan Frakasch è situato alla periferia della frazione di Lateis, da dove è possibile godere della vista dall’alto del lago Sauris.

La storia del villaggio

Fin dall’ultimo decennio del XIX secolo, Pan Frakasch ha ospitato i miei antenati.

Il primo a meritare il soprannome Frakasch, a causa del suo comportamento impetuoso e rumoroso fu Giacomo Petris. Si dice che qualsiasi cosa a cui ha messo la mano (lavorando, arando …) ha fatto come se intendesse distruggere tutto: in breve, un Frakasch! Per quasi 170 anni, questo soprannome distingue la casa in Lateis e dei suoi discendenti.

Nicolò Petris

Un degno successore di Giacomo Frakasch fu uno dei suoi quattro figli: Nicolò Petris. Tornato a casa dopo un periodo di studio nel Seminario, non molto tempo dopo aveva intenzione di estendere la famiglia Frakasch.
Ha sposato Emilia Troiero e hanno avuto non meno di 11 figli. Vivevano anche grazie ai prodotti provenienti dai boschi, dall’allevamento e dall’allevamento del bestiame, come quasi tutti in quel momento a Lateis.

Nicolò era anche un appassionato di caccia ed era un ottimo tiratore, raramente gli mancava il bersaglio. Così, proseguirono, anche se con disagio e povertà, forse anche Nicolò era forse troppo intento a perdere tempo leggendo giornali.

Molte storie sono state raccontate su nonno Nicolò: dalle canzoni bizzarre che ha fischiato mentre camminava per le strade della città, al fatto che è riuscito a fuggire da un orso. Era sicuramente un personaggio unico, ma anche un gentiluomo divertente e socievole

Tiberio Osvaldo Petris

Uno degli undici figli di Nicolò era mio padre: Tiberio Osvaldo che sposò Caterina Lucchini. Era un bravo, solo, amorevole, forse un po ‘più tranquillo dei suoi predecessori, eppure era ancora un Frakasch. Tiberio e Caterina avevano tre figli, Roberto, Luigi Nicolò (io) e Giancarlo. Tiberio ha iniziato la tradizione per dare a uno dei figli della famiglia il nome di Nicolò.

Storia recente

Siamo nati e cresciuti in questa casa in legno e pietra con una splendida vista sul lago Sauris. I tanti colori diversi visti nelle varie stagioni ci hanno accompagnato nella nostra vita quotidiana.

Non ci capivano a scuola mentre parlavamo la nostra strana lingua, una combinazione di lingua Sauris e austriaca, che i bambini e gli insegnanti della città non conoscevano. Proprio come tutti gli altri bambini di Lateis siamo nati con una valigia in mano. Infatti, non appena eravamo abbastanza grandi, partivamo per viaggiare per il mondo alla ricerca della nostra fortuna. Sono stato fortunato a trovarlo non così lontano: ho sposato Lida Maria Cristofoli del Borgo Siega di Mediis e abbiamo avuto due figli Tamara Regina e Alan Nicolò.

Nonostante il fatto che la vita ci abbia portato lontano da Lateis, la nostra anima Frakasch è sempre stata profondamente radicata nelle nostre montagne e nella casa d’infanzia di cui ci siamo sempre occupati. Nel 2015 è stato completamente rinnovato, con l’obiettivo di preservarlo per i nostri figli e nipoti, così da mantenere la tradizione Frakasch.

L’appartamento LIda

L’appartamento Lida appartiene al Sauris Multi-building Hotel di Sauris ed è stato ristrutturato nel 2015 e ricavato dal vecchio fienile. Ha una vista mozzafiato sul lago e porta il nome di mia moglie: un piccolo ma solido rifugio.

Contattaci subito:

X