Cosa visitare a Sauris

Cosa visitare a Sauris

Sauris di Sopra

Sei vuoi conoscere tutto sulla storia e le tradizioni di Sauris, visita il Centro Etnografico di Sauris di Sopra che si trova In un edificio rurale del XIX secolo, tipico esempio di struttura architettonica alpina, in pietra e legno.
Qui trovi Lucia che ti racconterà tutti i segreti della storia di Sauris e non mancherà di guidarti alla scoperta degli strumenti di lavoro e dei manufatti, provenienti dalle famiglie del luogo, che documentano le caratteristiche culturali di Sauris-Zahre. Qui puoi anche visitare mostre temporanee tematiche, legate di alla tradizione, alla storia e alla lingua del territorio.
Poco prima del paese, fermati per visitare la chiesa dedicata a San Lorenzo, che risale al 1328. Essa conserva ancora gli originari elementi dello stile gotico. All’interno puoi ammirare un prezioso altare ligneo a portelle raffigurante l’Ultima Cena, di Michael Parth da Brunico (1551).

Sauris di Sotto

A Sauris di Sotto visita la chiesa dedicata a Sant’Osvaldo, che risale al XIV sec. e presenta rifacimenti dei secoli successivi. L’interno conserva un altare ligneo a sportelli (Flügelaltar) di particolare interesse, eseguito da Nicolò di Brunico nel 1524.
Al Museo di S. Osvaldo, ospitato nella canonica di Sauris di Sotto, aiutato dalla bibliotecaria Noemi puoi scoprire ulteriori segreti riguardanti la storia della comunità, in particolare attraverso le vicende legate al culto di S. Osvaldo e all’omonimo santuario.

Lateis

Poco prima del borgo di Lateis trovi la piccola chiesetta dedicata a San Valentino; imperdibile da qui la vista sul lago di Sauris.

Confrontare